~ La Storia ~


Annarosa Antonello ha incontrato il vetro artistico negli anni '80, quando ha cominciato a frequentare un vecchio laboratorio artigianale, dove si sperimentava alchemicamente la colorazione del vetro ad alta temperatura.
Affascinata da queste colorazioni e dalla ricerca necessaria per ottenerle, iniziò la collaborazione col Maestro Marco Fasolato, che aveva portato su vetro un'antica colorazione su ceramica.
La storia inizia infatti nel 1400 quando, Mastro Giorgio Andrioli, operante in Gubbio (Umbria - Italia), otteneva, nel segreto della sua bottega, riflessi metallici su ceramiche e maioliche di sua e di altre produzioni.
L'aver trasferito su vetro tale riscoperta, che nel tempo era andata perduta, portò al Maestro Fasolato un riconoscimento della Commissione della Biennale d'arte di Venezia nel 1972.
Da questa collaborazione Annarosa Antonello iniziò un cammino dentro la materia-vetro, che la portò a scoprire la colorazione ad alta temperatura del vetro Pyrex, producendo così oggetti e lampadari artistici grazie ai quali venne conosciuta in Europa come unico laboratorio al mondo in grado di colorare il vetro Pyrex ad alta temperatura (la stessa Ditta produttrice, fornitrice delle lastre ad Al Hambra, la Corning Glass, si interessò anche a pubblicizzarla in tutta Europa).
La ricerca alchemica è però qualcosa che non finisce mai e porta così il laboratorio di Al Hambra a proporre continuamente cose nuove, dall'oggettistica, alle vetrate, alle lampade: testimonianze si trovano nei più famsi locali, alberghi, ristoranti, in Italia (soprattutto a Venezia), ma anche in Germania, in Russia (vetrate del Municipio e del relativo Teatro di Mosca), Svezia, USA.

    Copyright © AL - HAMBRA Vetri d'arte di Annarosa Antonello - Olmo di Martellago (VE)